Fin dall’inizio di dicembre tutti i bambini del mondo cominciano a preparare il Natale. In Germania la preparazione dura i 24 giorni che precedono il Natale: é l’Avvento. Avvento significa “venuta”, la venuta in terra di Gesù. E’ divertente contare i giorni che mancano al Natale; i bambini ricevono il calendari dell’Avvento, con 24 finestrelle: ne aprono una ogni sera, scoprendo le figure nascoste. La vigilia di Natale si apre l’ultima finestrella. Un altro tipo di calendario é formato da una ghirlanda di rami di abete con 24 scatolette appese.
Sono tutte avvolte in allegra carta colorata e, in ognuna di esse é nascosta una piccola sorpresa. I bambini ne aprono una ogni giorno, seguendo le date scritte sopra. In alcune famiglie si costruisce una grande corona di rami di abete intrecciati, che regge quattro candele gialle o rosse, infilate in una ciotolina di rame. Ogni domenica di Avvento, cominciando dalla prima, se ne accende una per indicare la Luce crescente, finché il giorno della nascita di Gesù, che é Luce e Vita, le quattro candele brilleranno tutte insieme.

In Germania i bambini scriveranno le lettere a Christkind (tradotto come il bambino del Christ), tanto come i bambini americani trasmettono le lettere a Santa nel palo del nord. I bambini tedeschi dispongono le loro lettere in una busta adorned pesante con colla e lo zucchero. Queste buste sono disposte sui windowsills in cui possono brillare alla luce delicata della luna.

E come se la gioventù tedesca già non abbia celebrato abbastanza figure gentilmente eterne ci è tuttavia una più: San Nicholas! I bambini vogliono tradizionalmente il roba i loro pattini con fieno, paglia o le carote ogni vigilia di Natale e li lasciano sui loro gradini della porta. Quando San Nicholas guida più successivamente entro quella sera sul suo stallion bianco fiero si arresta momentaneamente da ogni portello in moda da potere alimentarsi il suo stallion sugli ossequi a sinistra dietro. Per ringraziare i bambini generosi, San Nicholas sostituirà il fieno e/o le carote mangiati con le caramelle squisite.

Poche cose bloccano gli alcoolici di festa della gente più meglio dell’albero antichissimo di Natale. Mentre milioni di gente installano il loro albero di Natale ogni anno, una buona parte di loro neppure non si rende conto che la tradizione ha provenuto dalla Germania. I tedeschi amano i loro alberi di Natale altrettanto molto quanto gli Americani e gli inglesi. in effetti non è raro vedere più di un albero in una famiglia tedesca!
Ci sono miti stanti in conflitto circa come l’albero di Natale in primo luogo è venuto essere, ma una delle storia più comuni dice al racconto di vecchio woodcutter che ha inciampato attraverso un bambino affamato giovane nei legno. Ha smesso di tagliare gli alberi a pezzi per una punta per befriend ed alimentare il bambino. Una volta che il loro pasto fosse rifinito i due sono andato sui loro sensi separati.

Presto nel corso della mattinata prossima il bambino è comparso davanti il woodcutter e la sua moglie sotto forma d’uno spirito. Si è identificato come Christkind ed ha ringraziato il woodcutter sorprendo per il suo atto di bontà il giorno precedente. Per rimborsare la benevolenza dei woodcutter, Christkind gli ha dato lo sprig di un albero evergreen e che gli ha detto che l’albero da cui lo sprig è venuto portasse i suoi frutti l’anno rotondo. In risposta a questo avvenimento miraculous, ogni anno i tedeschi hanno iniziato gli alberi evergreen di abbattimento ogni inverno e decorarli con gli ornamenti, le caramelle, le candele e più.

La Germania è la patria dei mercatini di Natale e ogni sua città ne ospita uno. Non sono solamente delle usanze del periodo prenatalizio, ma sono anche delle vere e proprie feste popolari tra le più radicate e amate. Il mercatino più antico è quello di Dresda, nato intorno al 1434, e da allora la tradizione dei “Weihnachtsmarkt” (mercato di Natale) o “Christkindlsmarkt” (mercato di Gesù bambino) è arrivata in tutto il mondo. Quelli di Norimberga e Berlino attraggono milioni di visitatori, quelli di Stoccarda e Monaco sono un vero luogo di culto, che uniscono shopping, tradizioni, specialità gastronomiche locali e Gluhwein (vin brulè).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *