Iniziamo dalla tovaglia, per questa occasione è consigliabile scegliere il classico rosso, il bianco o il verde, oppure unire due colori come argento e blu, o dorato e blu, o rosso e dorato. Se scegliamo la tovaglia tinta unita, mettiamo i tovaglioli che contrastino. Leghiamo il tovagliolo con un nastrino dorato o argentato nel quale legheremo un pezzetto di ramo di abete e una piccola pallina dell’albero.

I tovaglioli possiamo piegarli a forma di candela (pieghiamo in due metà imperfette il tovagliolo, in diagonale, in modo che un triangolo sia più piccolo dell’altro; arrotoliamolo in modo che un lembo si infili all’interno dell’altro e in modo che il triangolo più piccolo rimanga all’esterno) e metterli accanto ai bicchieri o arrotolarli all’interno del bicchiere.
Si possono utilizzare delle decorazioni senza sovraccaricare la tavola di fiori, ornamenti, candele. Sistemiamole in pochi punti, magari le candele e i fiori al centro. Se avete il tempo potete personalizzare la tavola con degli oggetti fatti da voi. Un centrotavola dedicato a questo particolare giorno di festa può essere realizzato con qualche rametto d’abete, qualche pigna dorata, delle foglioline d’agrifoglio legate insieme da nastrini. Un’idea che crea atmosfera sono le candele galleggianti in un vaso in vetro con sassolini sul fondo. Se volete mettere dei fiori al centro della tavola, prendete quelli freschi.

I segnaposto sono facoltativi, ma vanno scelti in base allo stile e ai colori della tavola.

Piegare i Tovaglioli
Segnano una particolare cura nella preparazione della tavola, per questo si richiede sempre la stoffa e una grandezza di almeno 50×50 centimetri con pieghe stirate alla perfezione. Nei manuali specializzati si trovano tantissime istruzioni su come piegarli, qui raffigurate troverete alcuni suggerimenti su come piegare i tovaglioli che disporrete sulle vostre tavole nelle grandi occasioni come quella di Natale. Qualcuno dice che per problemi di igiene i tovaglioli non debbano essere manipolati, quindi per rispettare questa esigenza è necessario che le mani siano impeccabilmente pulite.

Il chimono
1 piega a fisarmonica metà del tovagliolo
2 rovescia il modello
3 piega al centro i lati superiori del rettangolo
4 ecco il tovagliolo rovesciato
5 rovescia e inserisci gli angoli di base nelle tasche formate dal triangolo
6 ecco il chimono

Un fiore all’occhiello
1 piega il tovagliolo sulla diagonale
2 piega gli angoli al centro
3 ecco fatto
4 rovescia il modello e piega gli angoli verso il centro.
5 rovescia
6 modella ed inserisci un fiore se lo desideri.

Tovagliolo decorato
Materiale per decorazione: nastro in raso rosso e verde, qualche foglia di agrifoglio con bacche rosse, colla.
1 tagliate un nastro di cm 40, piegalo a metà piega i lati al centro e forma un triangolo.
2 sovrapponi due nastri di diverso colore, e forma al centro una piccola composizione con l’agrifoglio e bacche, incolla tutto sul nastro.
3 sistema tutto sulla piega in alto.
A chi non se la sente di cimentarsi nell’arte dello origami del tovagliolo, suggeriamo di lasciarlo disteso sul piatto o, eventualmente con una, due o tre pieghe che diano l’idea delle onde. Una presentazione con un’onda detta “alla Maìtre”è sobria ma molto elegante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *