Caro Babbo Natale

Anche quest’anno molte letterine inizieranno così, cambieranno invece drasticamente le tipologie di richieste… Mariti, fidanzati e genitori troveranno tra le richieste: “interventi di chirurgia estetica al seno e liposuzioni per i glutei”. Tutte oggi desiderano, un seno e un sedere come quelli di Belen Rodriguez. E così mariti e fidanzati spalancheranno il portafoglio… E si sfregheranno le mani!

Ma anche dei genitori regaleranno un seno nuovo alla proprie figlie. Del resto quello che conta è il pensiero… Il pensiero che prima o poi ti porteranno in casa un fidanzato come Fabrizio Corona. E allora ecco Babbo Natale… Eccolo giungere la notte del 25, anziché con la slitta, con una sala operatoria viaggiante… Eccolo scendere dal camino col camice e la mascherina…

Eccolo nel riporre i doni al silicone, anziché con i guanti, con il bisturi… Infine eccolo ripartire a sirene spianate al suono di “Jingle Bells”. Verso un nuovo seno da rinforzare e un nuovo sedere da risollevare! E pensare che vi sono genitori che a Natale regaleranno i libri… Disgraziati! Ma a Natale siamo tutti più buoni… E allora che le richieste siano accontentate.

Così che avremo un Italia fatta di seni e sederi alla Belen Rodriguez. Ove i cervelli verranno donati ai paesi del terzo Mondo. E per noi al posto della materia grigia… Un chilo e rotto di silicone… E a tutti quelli che credono ancora nella cultura? Il Natale porterà un bel biglietto solo andata per Panama! Del resto anche Berlusconi vorrebbe andare a Panama…

Certo per lui… Quanti nella sinistra, sarebbero disposti a travestirsi da Babbo Natale (involontario ritorno al rosso) per poterglielo regalare. A noi invece ci toccherà sperare in Babbo Natale. Quello vero, che non esiste, a differenza del Chirurgo Estetico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *